Monthly Archives: gennaio 2015

Italia, la mappa dell’intolleranza

La distribuzione dei tweet misogini secondo Vox Quante Italie si sfiorano, senza ascoltarsi. C’è l’Italia del convegno sponsorizzato dalla Regione (con logo dell’Expo universale) in cui a un ragazzo viene urlato da un politico presente “culattone”, e quella del comune di Roma che vota a favore del registro per le unioni civili. C’è l’Italia del presidente della Figc Carlo Tavecchio che definì gli

Leggi altro

Grecia/Appello : Cancelliamo il debito

In qualità di economisti dobbiamo riconoscere come l’evidenza storica dimostri la futilità e la pericolosità dell’imposizione ai paesi debitori di condizioni di rientro dal debito insostenibili; l’impatto negativo che le politiche di austerità producono sulle economie già in difficoltà; l’effetto particolarmente severo che le stesse politiche hanno sulle famiglie più povere. Noi riteniamo che sia urgente, dunque, che la Troika

Leggi altro

Grecia, quando la Germania era debitrice

Un taglio del debito greco e una rinegoziazione degli impegni presi con la Commissione europea. Alexis Tsipras ha vinto le elezioni politiche in Grecia promettendo a 11 milioni di cittadini stremati dalla crisi economica di porre fine alle politiche di asuterità «imposte dalla Troika». Ma più che da Bruxelles, è da Londra che il 41enne leader di Syriza intende ripartire per

Leggi altro

L’ipocrisia e il potere, gennaio 2015

di Alessandro Gilioli (L’Espresso) Può forse stupire, ma il titolo giusto oggi l’ha centrato il Giornale: «La maggioranza non c’è più». O meglio, non c’è più quella maggioranza che era nata nell’autunno del 2013, dopo la decadenza di Berlusconi da senatore e la scissione tra i suoi, che aveva portato lo stesso ex Cavaliere all’opposizione. Ricordo un’intervista in cui Stefano

Leggi altro
Recent Entries »